Mapping irrigated areas

L’applicazione, creata per i Consorzi di Bonifica, permette di di individuare e mappare le aree irrigate utilizzando immagini satellitari.
Si integra con il Web GIS consortile consentendo anche l’individuazione delle aree irrigate senza permesso e collegando i risultati delle ricerche al database catastale.

ndvi_time

Vantaggi

  • Individuazione delle aree irrigate senza autorizzazione e recupero dei relativi ruoli
  • Riduzione delle irrigazioni illecite (effetto deterrente del controllo da satellite)
  • Ottimizzazione e riduzione dei controlli in campo e sopralluoghi in azienda
  • Mappatura delle aree irrigue e verifica dei volumi irrigui
  • Monitoraggio dell’irrigazione
  • Miglioramento della gestione delle reti irrigue

Come Funziona

Il sistema si basa sulla variabilità temporale del vigore vegetativo (NDVI). Partendo da un numero minimo di immagini satellitari elaborate, è possibile individuare una mappa classificata degli andamenti di crescita colturale e, in funzione della specie dichiarata, verificare che la curva di crescita sia legata alla fornitura di acqua stabilita. Incrociando lo strato informativo delle particelle registrate attraverso il tool di Booking e quello della mappa classificata, vengono individuate le aree in cui è in corso un potenziale illecito da verificare attraverso interventi diretti sul campo.

A chi è rivolto

Consorzi di Bonifica ed Irrigazione, Gestori del territorio, Autorità di Bacino, Assessorati all’Agricoltura, Ministeri, Enti di ricerca.

link

http://italia.irrieye.com/monitoraggio

http://italia.irrieye.com/2014/monitoraggio